Header

Tartaruga portafortuna in trachite sarda

Condividi

valutata al pz

Perda Ia, Narbolia

L’usanza di attribuire valore simbolico ad alcuni animali è culturalmente diffusa e apprezzata. La tartaruga, animale considerato sacro, appartiene al mito greco che racconta la sua genesi con la leggenda della ninfa Chelone. La ninfa, dalla quale l’animale eredita il nome, punita dagli dei per averli sfidati, viene fatta precipitare in mare e condannata a portare sul dorso la sua casa, il guscio. Lo stesso guscio che la protegge e le fa assumere il significato di protezione, di longevità e dell’immutabilità.
La tartaruga in trachite sarda è un oggetto portafortuna che gli artigiani dell’Azienda Perda’la realizzano artigianalmente, scolpendo manualmente la pietra, levigandola, incidendola e lucidandola con grande cura nel dettaglio.

 

zona di produzione: Narbolia, Sardegna
zona di lavorazione: Narbolia, Sardegna
€ 34,00 

Perda Ia, Narbolia

L’Azienda Perda’la ha sede a Narbolia nei pressi di Oristano.
Eredi di una tradizione di scalpellini e costruttori che trae le sue origini nel XII secolo con l’arrivo in Sardegna dei Picaperdras dalla Catalogna, i maestri del Laboratorio di Salvatore Tola, continuano ancora oggi a rendere attuale l’arte della lavorazione della pietra. Scolpendo arenaria, trachite, basalto e altre pietre naturali, gli artigiani realizzano accessori da interno, da esterno e complementi d’arredo come tavolini, decorazioni pavimentali, specchi, cornici, portafoto, centrotavola, orologi e non ultimo, decorazioni murarie per architravi e stipiti di porte e finestre quali, tra gli altri, l’arco inflesso e carenato, il motivo a fiamma, sagomature, rosoni, monogrammi e figurazioni araldiche.
L’Azienda Perda’la risponde alle esigenze del cliente assorbendo le richieste e realizzando opere su progetto. E’ possibile visitare lo showroom di Narbolia con la vasta collezione di opere esposte.

 

indirizzo: localitÓ Funtanedda 2 - Narbolia