Header

Olio extravergine sardo al finocchietto selvatico

Condividi

Oleificio Corrias, Riola Sardo (Oristano)

L'Olio extravergine sardo al finocchietto selvatico dell'Oleificio Corrias è caratterizzato da una bassa acidità e dall'inconfondibile sentore di "foeniculum vulgare" tipico della Sardegna. Ottenuto rigorosamente dalla spremitura a freddo di olive del Sinis e del Montiferru(Semidana e Bosana ), quest'olio viene arricchito dall'aroma naturale del finocchietto sardo. Gli oli aromatizzati con le erbe selvatiche e i frutti della Sardegna sono una specialità dell'oleificio Corrias, che da generazioni porta avanti la tradizione e il "saper fare" della Sardegna, con un pizzico di innovazione e modernità. Ottimo condimento con la selvaggina, legumi, verdure grigliate e agnello.
Caratteristiche: Aroma fruttato fresco e intenso, con prevalenti note di amaro e piccante e un leggero retrogusto di finocchietto selvatico.

 

zona di produzione: zona del Sinis, Riola Sardo
zona di lavorazione: Riola Sardo
durata: 18 mesi
quando trovarlo: tutto l'anno
come consumarlo: tale e quale come condimento
€ 8,30 

Oleificio Corrias, Riola Sardo (Oristano)

L'oleificio Corrias nasce dall'amore e dalla passione per la terra sarda di Giovanni Matteo Corrias che, tra gli oliveti centenari del borgo di Bonacardo, iniziò la trasformazione delle olive, nell'olio extravergine pregiato che tutti possiamo gustare oggi sulle nostre tavole.
Nei primi anni '90 l'azienda viene trasferita nella zona del Sinis, nel borgo di Riola Sardo, territorio da sempre vocato alla coltivazione degli ulivi. Le vere passioni non muoiono anzi si trasmettono e nel corso degli anni Giovanni Matteo trasferisce l’amore per la produzione di un prodotto così nobile e tanto legato alla terra e ai valori della cultura rurale, ai propri figli Manuela e Matteo, che ancora oggi portano avanti l'azienda di famiglia, producendo oli pregiati arricchiti da erbe spontanee e frutti tipici della Sardegna, con un packaging innovativo e moderno.
 
indirizzo: S.S.292 - Riola Sardo (Oristano)