Header

Coltello sardo Resolza Argento varie misure

Condividi

Coltelleria Mura, Santu Lussurgiu

Il coltello Mura "Argento" è caratterizzato dall’incisione, nella ghiera, della flessuosa e aggraziata foglia d’acanto. Il disegno, frutto dell’influenza greca e romana nell’isola, assume la valenza simbolica della rinascita.
Realizzata con la tecnica calcografica dell’incisione all’acquaforte aqua-fortis, la ghiera è in se stessa una fine opera d’arte. La tecnica consiste nella lavorazione del metallo in più fasi. La lastra, in successione, viene infatti lucidata, sgrassata, verniciata, affumicata e decorata con una sottile punta dura. Immersa nel percloruro, rimane incisa e infine pulita con delicatezza, rivela il disegno.
Questa particolare lavorazione richiede una sapiente maestria che solo l'esperienza e l'estro creativo possono dare.
La lama del coltello è in Acciaio inossidabile a foggia di "foglia di mirto". Il manico in corno di montone sardo, viene assemblato scrupolosamente a mano, ritagliando precedentemente, da una coppia di corna di montone sardo, due guancette speculari.
Dimensioni lama:120 mm
Dimensioni complessive: 240 mm
Materiali/descrizione
·Ghiera in argento incisa all'acquaforte
·Manico in corno di montone
·Lama in acciaio Inox
·Archetto in acciaio

zona di produzione: Santu Lussurgiu
zona di lavorazione: Santu Lussurgiu
altre caratteristiche:Prodotto realizzato a mano
 
€ 595,00 

Coltelleria Mura, Santu Lussurgiu

La storia della Coltelleria Vittorio Mura & Figli ha radici a partire dal 1800, nella cittadina sarda di Santu Lussurgiu e oggi è ormai arrivata alla quarta generazione.
Il signor Vittorio, maestro coltellinaio, ha tramandato ai propri figli l'arte di forgiare il metallo, piegando la materia all'estro artistico e accostando ai materiali tradizionali (ferro e corna animali) i metalli preziosi.
Le resolzas (coltelli), realizzati da questa impareggiabile azienda, sono oggetti unici e ricercati sul mercato sia per la loro tipicità, che per la loro bellezza. La coltelleria è diventata meta di collezionisti e di turisti provenienti da ogni parte del mondo.