Header

Carasau

Condividi

carasau da 1800gr

Panificio Pane Carasau di Giovanna Mastio, Galtellý

Il pane carasau, è un tipico pane sardo, originario della Barbagia e diffuso in tutta la Sardegna, conosciuto anche con il nome italiano di carta musica o carta da musica.
L'origine e la ricetta del pane carasau sono antiche e si intrecciano con la cultura e i modi di vita delle popolazioni sarde, un tempo dedite principalmente alla pastorizia. Il ciclo intero di lavorazione in dialetto sardo viene chiamato "Sa Cotta", sino a qualche decade fa era un vero e proprio rito familiare e di vicinato, coinvolgeva almeno tre donne, amiche o parenti che ricevevano in cambio olio e ricotta o che semplicemente si ricambiavano l'aiuto.

Il Carasau del panificio Mastio è fatto con lievito, sale, acqua e farina di grano duro oppure farina d'orzo o cruschello, di colore scuro. Il termine sardo deriva dal verbo carasare, che significa tostare. Durante la carasadura il pane viene rimesso nel forno per la cottura finale: tale cottura gli conferisce la tipica croccantezza.

zona di produzione: Galtellý
durata: 1 anno dalla data di produzione
come consumarlo: tal quale, bagnato oppure cotto al forno
€ 6,50 

Panificio Pane Carasau di Giovanna Mastio, Galtellý

Il panificio Mastio nasce nel 1974 per merito della madre Monne Francesca Anna.
Dopo un'adolescenza passata a imparare i segreti delle lavorazioni tradizionali, oggi Giovanna porta avanti metodi di lavorazione e cura delle produzioni, facendo riferimento alla grande tradizione familiare.
La grande selezione delle materie prime consente di produrre un prodotto tradizionale e di alta qualità.
indirizzo: via Tuttavista, 39 - Galtellý